Fitness Tracker Riversong Wave HR: monitoraggio attività fisica a prezzo stracciato, ma ne vale la pena?

Su Amazon e in decine di altri eCommerce, ci sono numerosi Fitness Tracker da acquistare a prezzi più o meno contenuti, così qualche giorno fa, ho acquistato il fitness tracker Riversong e l’ho provato a fondo per carpire tutti i pregi e difetti di questa simpatica “cinesata”.

La recensione si basa sull’ultimo modello del dispositivo distribuito da pochi giorni. Su Amazon, questa variante è contrassegnata con la dicitura “Versione Aggiornata”.

Unboxing

Il prodotto è contenuto in una scatola di cartone estremamente semplice e per niente bella da vedere. Anche il contenuto è estremamente minimale, infatti sono presenti esclusivamente:

  • Il Fitness Tracker
  • Il cavo USB per la ricarica
  • Il libretto delle istruzioni (multilingua e tradotto maluccio)

Materiali e design

Il fitness tracker Riversong ha un pratico e comodo cinturino in silicone in grado di adattarsi a polsi di qualsiasi dimensioni. Il quadrante in solida plastica ospita un tasto soft-touch e il piccolo display monocromatico. Sulla parte inferiore invece è presente il sensore per il battito cardiaco e il connettore per la ricarica. Il tutto si traduce in un dispositivo simile ad un orologio che si indossa con estrema comodità.

Un Fitness Tracker basilare…

Prima di scendere nei dettagli del suo funzionamento, ecco una lista completa delle funzioni presenti nel Fitness Tracker Riversong Wave HR:

  • Orologio e data
  • Battito cardiaco in tempo reale (cardiofrequenzimetro)
  • Monitoraggio passi
  • Monitoraggio distanza percorsa
  • Monitoraggio calorie bruciate
  • Monitoraggio sonno
  • Funzione allarme
  • Notifica delle chiamate, SMS e alcune app di messaggistica istantanea (vibrazione)

Dopo questa rapida carrellata, se vi intendete di Fitness Tracker avrete sicuramente notato che mancano tante funzioni tipiche di questa tipologia di gadget, come la localizzazione dello smartphone, il controllo della fotocamera, il controllo della riproduzione musicale, ecc. Da questo punto di vista, il dispositivo Riversong pecca un po’ se comparato ad altri prodotti proposti a prezzi simili.

Prova sul campo… O meglio: sul polso

Il cardiofrequenzimetro, seppur preciso (ho fatto dei test di confronto col sensore cardiaco del Samsung Galaxy S7), è molto lento a calcolare i battiti al minuto. Infatti, dopo aver selezionato l’apposita schermata sono necessari dai 7 ai 10 secondi per visualizzare il battito cardiaco in tempo reale.

Sul pedometro (contapassi) ho più di qualche dubbio. Inizialmente sembrava preciso e non era facilmente “ingannabile” da falsi movimenti, ma dopo qualche giorno di utilizzo, il simpaticissimo prodotto cinese ha iniziato a rilevare lunghe passeggiate mentre io ero comodamente seduto alla mia scrivania. Anche in questo caso ho fatto un confronto col sensore del Samsung Galaxy S7 e ho notato una differenza di quasi 2000 passi dopo… Una discrepanza difficilmente giustificabile. Questo difettuccio si ripercuote negativamente anche sul conteggio delle calorie bruciate e sui chilometri percorsi.

Le pecche sono finite qui? Niente affatto! Anche il monitoraggio del sonno è sempre sfasato di qualche ora. Inoltre, se hai intenzione di acquistare questo dispositivo, fai attenzione all’acqua! Nonostante sul manuale ci sia scritto che è possibile utilizzarlo anche sotto la doccia (per breve tempo) te lo sconsiglio fortemente visto che il quadrante non è sigillato ermeticamente (NdR: e lo si vede anche ad occhio nudo!).

La (deludente) app per la gestione del Fitness Tracker

Ok, ho massacrato per bene il fitness tracker… Dovrebbe bastare… E invece no! È il momento della delusione più grande: l’app annessa chiamata “H Band 2.0” disponibile sia per Android che per iOS.

Grazie alla connessione Bluetooth da H Band 2.0 è possibile avere una panoramica completa (grafici dettagliati) sui dati raccolti dal Fitness Tracker come passi, ore di sonno, frequenza cardiaca, monitoraggio dell’attività fisica, ecc. Inoltre è proprio dall’applicazione che si gestiscono le notifiche, le sveglie, l’impostazione degli obiettivi giornalieri , l’aggiornamento firmware e altri piccoli dettagli.

Si tratta di un’app decisamente funzionale, ma che non riesce a celare le numerose imperfezioni come layout non ottimizzato, consumi di batteria eccessivi e persino frasi tradotte male. Sono i dettagli che fanno la differenza.

Consiglio il Riversong Wave HR? NO 🙁

Si tratta di un Fitness Tracker basilare, ma con un prezzo abbastanza altuccio rispetto alla concorrenza. Nonostante la scheda tecnica lo faccia sembrare un buon prodotto, in realtà appartiene alla fascia bassa a dir poco scadente anche nelle sue poche funzionalità disponibili.

Insomma, se esistesse una fascia ancora più bassa, sarebbe “cucita” apposta per questo dispositivo che sconsiglio assolutamente. Meglio prendere in considerazione altri fitness tracker prodotti da marchi ben consolidati in questo settore, qui di seguito trovi alcune alternative.