Negli ultimi mesi il referral marketing sta approdando su un gran numero di eCommerce e servizi online di vario tipo. Ma molto spesso, si utilizzano “sistemi fatti in casa” piuttosto pericolosi. Oggi ho deciso di parlarti di Referral Candy: uno strumento per il referral marketing compatibile con un gran numero di piattaforme e servizi (tra cui Shopify). Ma andiamo con ordine!

Referral Marketing: cos’è? Perché funziona?!

Il referral marketing è una tecnica estremamente efficace in quanto permette di acquisire nuovi utenti (o clienti) e fidelizzare quelli già presenti.

Troppo vago? Ecco un esempio concreto… Gestisco un eCommerce con una nicchia di clienti piuttosto soddisfatta, ma fatico ad acquisire nuovi clienti. Con il referral marketing posso trasformare i miei clienti fidelizzati in veri e propri brand advocates. Offrendo loro una ricompensa (uno sconto, un prodotto gratuito, un gadget, ecc…), saranno gli utenti stessi a farsi carico della promozione del mio eCommerce parlandone agli amici, sui propri canali social, sui blog e via dicendo.

Il motivo per cui si tratta di una tecnica fantastica? Perché vincono proprio tutti! L’eCommerce ha guadagnato nuovi clienti, il cliente che si è occupato di promuovere l’eCommerce (brand advocate) ha ottenuto un vantaggio così come hanno ottenuto un vantaggio anche i nuovi clienti che ha convinto (spesso, si offre loro un incentivo pari a quello del brand advocate).

Dove si può fare referral marketing?

Il bello del referral marketing è che si può fare ovunque… Non ha limiti di piattaforma e non è un’esclusiva degli eCommerce… Puoi usarlo per promuovere un servizio, il tuo negozio fisico e qualsiasi altra cosa ti venga in mente. Basta solo un po’ di fantasia e lo strumento giusto!

Nel caso di una Web app o di un eCommerce custom, lo sviluppo di un sistema di referral marketing interno è qualcosa che dovresti tenere in considerazione fin dall’inizio.
Ma se hai deciso di utilizzare una piattaforma eCommerce (come Shopify, WooCommerce, Magento, ecc…) puoi utilizzare dei tool come Referral Candy, i quali sono facilmente installabili e configurabili.

Come funziona Referral Candy

Il funzionamento di Referral Candy è estremamente semplice:

  • Seleziona i premi disponibili (denaro, crediti, sconti, prodotti gratuiti, funzioni premium, ecc) per i brand advocates e per i nuovi clienti che “recluteranno”
  • Imposta un tema grafico includendo il tuo logo ed il tuo banner

A questo punto, Referral Candy ti offrirà una serie di strumenti come widget ed email template che potrai utilizzare per convincere i primi brand advocates. Il widget puoi inserirlo all’interno del tuo sito, mentre l’email template ti tornerà sicuramente utile se invii delle newsletters o delle comunicazioni via email.

Quando un brand advocate si registrerà tramite Referral Candy, otterrà un proprio referral link, il quale è indispensabile per attribuirgli i nuovi utenti acquisiti. Il referral link è utile anche per altri motivi in quanto permette di offrire degli incentivi personalizzati.

I premi vengono attribuiti automaticamente da Referral Candy, il quale si occupa anche di realizzare statistiche, inviare le email di conferma e tutta una serie di funzioni piuttosto complesse da sviluppare e (soprattutto) da mantenere aggiornate.

Sfortunatamente, Referral Candy non è un prodotto gratuito ed ha un costo variabile in base alle esigenze dell’utente, ma in linea di massima, vale ogni singolo centesimo, specialmente se deciderai di utilizzarlo su Shopify con il quale è integrato al 100%. Potrai provare Referral Candy gratuitamente per un periodo limitato così da farti un’idea sul reale valore e sui risultati del referral marketing.

Il referral marketing può essere pericoloso?

Il referral marketing, se sprovvisto delle dovute accortezze tecniche può essere molto pericoloso in quanto potrebbe essere sfruttato dai brand advocates per ottenere vantaggi pur non portando nuovi utenti/clienti reali.

Per questo motivo, è sconsigliabile creare sistemi di referral marketing “fatti in casa”, piuttosto è meglio affidarsi a tool come Referral Candy che si occupano anche di proteggerti da falsi referrals e da brand advocates disonesti.