Nella maggior parte dei casi, un blog post si scrive sì per informare l’utente su un determinato argomento, ma anche per generare una conversione. Tutto questo è possibile anche grazie alle Call to Action (che da questo punto in poi chiamerò “CTA“).

Cosa sono le Call to Action

Le CTA possono essere di vari formati: testo, tasto HTML, immagine, frase, link e via dicendo. Sostanzialmente la CTA ha un solo scopo: spingere l’utente a compiere un’azione.

Per fare un esempio banale… Se stai scrivendo un articolo sul migliore caffè da regalare a Natale 2017, una possibile CTA potrebbe essere un link con una frase chiave che rimanda l’utente al all’acquisto del caffè su Amazon.

O ancora… Se stai scrivendo di un prodotto che devi pubblicizzare, la CTA potrebbe essere un tasto HTML, il quale reindirizzerebbe l’utente alla pagina di acquisto del prodotto.

Potrei continuare e fare decine di esempi, ma penso di aver già reso l’idea di cosa sia una CTA e qual è la sua funzione. Andiamo avanti!

Come si realizza una Call to Action per un blog post

Creare CTA efficaci non è un gioco da ragazzi e richiede tanto studio e perfezionamento della tecnica (e diciamocelo, anche un briciolo di fortuna).

Quando scrivi un articolo nel quale devi inserire una CTA puoi optare principalmente per due tecniche tanto spartane quanto efficaci.

Il primo metodo è di inserire un link testuale, esattamente come nel primo esempio che ho fatto poco più sopra. Il link testuale non lascia spazio ad incomprensioni o incompatibilità: funziona sia su smartphone che su desktop ed è estremamente efficace una volta catturata l’attenzione del lettore

Esempio: Ti interessa questo software?! Acquistalo direttamente dal sito ufficiale sfruttando uno sconto del 20% e inserendo il codice: PROMO47AP18.

Il secondo metodo è leggermente più complesso da applicare, ma in determinati contesti può essere davvero efficace: sto parlando dei tasti HTML (che in alcuni temi WordPress sono pre-impostati). Esattamente come le immagini, i tasti HTML spezzano il ritmo di lettura e godono di un’ottima visibilità. L’aspetto negativo è che, in determinati contesti il lettore potrebbe fraintendere interpretandolo come un contenuto “pubblicitario esterno” (tipo quelli della rete display di Google) ignorandolo totalmente.

Nel caso del tema Newspaper, il codice HTML da utilizzare per creare un tasto è:

<a href="LINK"><span class="td_btn td_btn_lg td_shadow_btn">TESTO</span></a>

Acquista SOFTWARE con uno sconto del 20%

È finita qui! O forse no…

Questo è l’ultimo dei 3 articoli sull’utilizzo di WordPress. Se hai bisogno di ulteriori chiarimenti, non esitare a chiedere! In caso contrario, ricordati di leggere gli articoli sulla formattazione/impaginazione degli articoli su WordPress e l’articolo sull’upload e SEO delle immagini.