Solitamente, una buona strategia sui social network prevede di “operare” su una ristretta cerchia di social network, ma in alcuni casi è necessario essere presenti su numerosi canali (il discorso si applica sia alle aziende che al singolo utente). Pubblicare manualmente su ogni singolo social network può essere una soluzione, ma un social media manager che si rispetti deve conoscere tutti gli strumenti social di terze parti. Questi strumenti sono chiamati “social media suite” e facilitano notevolmente la gestione dei profili, la creazione di post, il monitoraggio delle keyword e molto altro ancora.

Prima di approfondire l’argomento specifico subito che ci sono due tipi di strumenti: quelli a pagamento e quelli parzialmente gratuiti detti anche (freemium). I primi sono pensati per grosse aziende o per professionisti del settore, i secondi sono alla portata di tutti: dal piccolo negoziante alla ragazzina che aspira a diventare come Chiara Ferragni (NdR: cambia strada, sei ancora in tempo!).

Un po’ per lavoro, un po’ per passione, ho avuto modo di provare numerosi Social Media Tools. Alcuni li ho subito abbandonati in quanto si sono rivelati “strumenti succhia-soldi”, altri invece si sono comportati benone e hanno meritato un posto in questa umile raccolta.

Hootsuite: gestisci e analizza i tuoi social network

Ho provato tanti strumenti per la gestione dei social, ma Hootsuite rimane il mio preferito. Forse non è lo strumento di gestione social più intuitivo e facile da capire, ma è sicuramente il più completo ed efficace (se limitiamo il discorso agli strumenti freemium).

Con l’abbonamento base (gratuito), ogni account di Hootsuite può ospitare fino a 3 profili social. Il limite di 3 profili può essere oltrepassato, ma è necessario fare un upgrade dell’abbonamento che ha un costo variabile a seconda delle proprie necessità.

Social supportati da Hootsuite:

  • Twitter
  • Facebook
  • Google+
  • Linkedin
  • WordPress
  • Instagram
  • YouTube

Principali funzionalità di Hootsuite:

  • Pianificazione (data e ora) dei post
  • Auto-pianificazione dell’orario ideale
  • Interfaccia completamente personalizzabile
  • Monitoraggio delle keyword
  • Strumenti per la creazione di campagne marketing
  • Supporto a numerose applicazioni di terze parti
  • Analisi approfondita del rendimento dei canali social
  • Applicazione mobile (limitata in alcune funzioni)

Consiglio Hootsuite a chiunque abbia necessità di pianificare post e a coloro che hanno intenzione di svolgere attività di Intelligence Marketing. Insomma… prendilo in considerazione se hai un blog o curi i profili social di un’azienda.

Questo tool è particolarmente interessante anche per le grosse aziende in quanto gode di alcune funzionalità per la collaborazione tra più utenti: essenziale quando c’è più di un social media manager a smanettare coi profili social aziendali.

Un altro uso intelligente dello strumento è il monitoraggio dei social e l’analisi delle keyword, fattore che potrebbe aiutarti a trovare nuovi lavori da svolgere online, nuovi collaboratori, aziende e molto altro ancora.

Ribadisco che Hootsuite è una soluzione eccezionale per chi cerca un prodotto gratuito senza troppe limitazioni. Tuttavia, se hai intenzione di utilizzarlo per gestire più di 3 account, preparati a sostenere i costi di un abbonamento mensile.

Buffer

Buffer è un’altra applicazione che ho utilizzato in svariati ambiti e per parecchio tempo. In modo simile ad Hootsuite, questo strumento permette di pianificare i post su svariati social network. Il punto di forza di Buffer è il suo aspetto minimale che lo rende adatto alla maggior parte degli utenti.

Un’altra funzionalità interessante di Buffer è permette di pianificare i post secondo una scaletta personalizzata: basta selezionare i giorni di maggiore interesse e gli orari in cui vuoi programmare i singoli post. A questo punto è sufficiente creare i post e “auto-programmarli” secondo le tue esigenze.

Social supportati da Buffer:

  • Twitter
  • Facebook
  • Linkedin
  • Google Plus
  • Pinterest
  • Instagram

Principali funzionalità di Buffer:

  • Interfaccia minimale
  • Auto-pianificazione dell’orario ideale
  • Ri-condivisione rapida dei post migliori
  • Analisi dei post alla portata di tutti (a pagamento)
  • Applicazione mobile

Si tratta di un prodotto completo se cerchi qualcosa che ti permetta di pianificare e monitorare i tuoi post social. Dal punto di vista dell’analisi e monitoraggio, seppur più intuitivo rispetto a Hootsuite, risulta decisamente più limitato.

Se sei interessato, puoi provare Buffer gratuitamente dove puoi collegare fin da subito ben 4 account social e utilizzare le sue funzioni base come la programmazione dei post e la funzione re-buffer che ti permette di “riciclare” i tuoi vecchi contenuti.

Crowdfire

Crowdfire è uno strumento di gestione dei social media con un’interfaccia grafica ancora più semplice di Buffer, ma che include alcune funzioni esclusive che potrebbero spingerti ad affiancarlo ad uno degli altri strumenti citati in questo articolo. In realtà, quella di cui ti parlerò è l’ultima versione dello strumento arrivata sul mercato nel corso del 2017.

Social supportati da Crowdfire:

  • Twitter
  • Facebook
  • Instagram
  • Pinterest
  • YouTube
  • WordPress
  • Shopify
  • Etsy Shop
  • Blog

Principali funzionalità di Crowdfire:

  • Suggerimenti per espandere la propria influenza online
  • Strumenti per la gestione avanzata dell’account Twitter
  • Auto-pianificazione dell’orario ideale
  • Applicazione mobile

Così come gli altri strumenti, anche Crowdfire permette la condivisione e programmazione dei post sui propri social network, ma gode di funzioni uniche dedicate alla gestione dei followers di Twitter. Infatti, nonostante lo strumento supporti anche Facebook, Instagram e Pinterest, gran parte delle funzioni avanzate sono tutte dedicate al social network dell’uccellino blu. In particolare, è possibile tenere traccia di:

  • Follower che segui, ma che non ti seguono
  • Follower che ti seguono ma che non segui
  • Unfollower recenti
  • Follower inattivi

Inoltre è possibile avviare attività di monitoraggio che permettono di “scopiazzare i follower dei tuoi competitor” individuare gli account che stanno twittando un determinato hashtag, e altre chicche di questo genere.

Ultima funzione, ma non meno importante, è la gestione dei Direct Messages automatizzati che, nonostante possano risultare fastidiosi, sono piuttosto efficaci per presentarsi ai nuovi followers.

Crowdfire è disponibile gratuitamente e ti permette di collegare svariati account social. Ovviamente, nella versione gratuita sono presenti delle limitazioni, ma la versione base è più che sufficiente per capire il funzionamento e valutare un eventuale abbonamento mensile.

HubSpot

Probabilmente HubSpot è lo strumento più professionale tra quelli trattati in questo articolo…. E non lo dico perché un abbonamento premium “base” costa un occhio della testa!

Di fatto si tratta di un piacevole mix tra un CRM, un marketing tool ed un sale tool. Di conseguenza, le possibilità offerte dallo strumento sono numerose e appetibili per chi gestisce i profili social di grandi aziende e/o eCommerce. In linea di massima, HubSpot è caratterizzato da:

Principali funzionalità di HubSpot:

  • Strumenti per la creazione di contenuti
  • Ottimizzazione dei contenuti
  • Email Marketing
  • Social Media Suite (strumento per gestire più social insieme)
  • Strumenti d’analisi
  • Workflows personalizzati
  • A/B Testing
  • Contacts Reporting

Come puoi vedere, HubSpot è davvero complesso e, probabilmente, se ti devi limitare a programmare qualche post e analizzare i dati dei social network, non è quello che stai cercando.

Se vuoi provare HubSpot, puoi farlo gratuitamente per un periodo limitato, ma sarà più che sufficiente per capire se è quello che stai cercando o se puoi accontentarti di uno strumento più semplice.

AgoraPulse

Agora Pulse è un altro Social Media Management Tool ricco di funzioni e con un’interfaccia grafica semplice ed intuitiva. Si tratta di un intelligente mix tra Hootsuite e HubSpot. L’unica sostanziale differenza è che, mentre HubSpot è un CRM vero e proprio, Agora Pulse è completamente incentrato sulla gestione dei social network, includendo tutte le funzioni del caso.

Anche in questo caso però, si tratta di uno strumento per grandi aziende e professionisti disposti a sborsare diverse centinaia di euro per ottenere il pacchetto completo. Se siete curiosi di provare questo completissimo strumento, è disponibile per una prova gratuita di 15 giorni.

Non esiste lo strumento migliore… Trova quello ideale per te!

Lo strumento è appunto uno strumento… Da solo non serve a nulla! Ciò che renderà la tua presenza sui social efficace sarà la strategia. Quindi non cercare lo strumento migliore, cerca lo strumento migliore per la tua strategia! Cioè quello che ti aiuterà a gestire il tutto con più facilità e velocità.